ARCOBALENO DI PANNA

Hai sorriso
d’amaranto
e hai chiuso per sempre
il libro da me aperto.
Non ho voglia
di gettarmi
tra cielo e mare,
dove i pensieri
si legano al firmamento,
le lacrime tornano
all’acqua salata
e i ricordi
hanno un sapore amaro.
Se illuminerà
l‘alba
quel punto oscuro,
tra le mani degli angeli
poserò
la cesta dei rimpianti,
mentre un arcobaleno di panna
e miele
e zucchero,
mi guiderà
bonario
tra la fresca erba
che tutto quieta.

Andrea Mucciolo


Torna a Poesie

Invia un commento ad Andrea Mucciolo