NON E’ COSI’

È aria
fresca, quella che esce
dalla tua bocca, e sotto la cappa
del tuo Cupido ingannatore, nemmeno gli angeli
parlano più.
Non sarò né falco
né cardellino, solo la sera
canterò forse, su note cromatiche
che neanche gli stregoni, potranno immaginare.
Lì, a Baghdad, cerca la tua lampada
e rapisci il tuo genio, mentre una notte
senza pace, tortura grilli e lucciole.
Ascolta, allora, il grido di un gabbiano
tentennante di doveri e prose.
È la libertà, che respira.
Sono io.

Andrea Mucciolo


Torna a Poesie

Invia un commento ad Andrea Mucciolo